roccasecca II
GEAPRESS – Era un cucciolo di pochi mesi, quello ritrovato ai bordi di una strada periferica di Roccasecca, in provincia di Frosinone alcuni giorni addietro (vedi articolo). Almeno fino ad ieri, il povero cane era ancora nella incredibile cesta “addobbata” con un cappotto.

A riferilo a GeaPress sono i volontari dell’associazione “Anima L Mente”, che hanno denunciato il grave atto di indifferenza che comunque caratterizza quanto successo. Questo, avevano riferito i volontari, anche nell’ipotesi di “sistemazione” del povero cane una volta  trovato investito. Di certo, avevano aggiunto i volontari, qual cane non è stato abbandonato da morto. La posizione del muso e lo strano cappotto smosso, indicano che il cane era ancora in vita.

Quanto un cittadino ha notato la cesta fermandosi per prestare i soccorsi, la posizione del cane e l’incredibile addobbo, avevano tratto in inganno. Non stava dormendo. Era morto, sicuramente di indifferenza.

Il cagnolino aveva un collarino rosa decorato, accuratamente scelto. Possibile che nessuno lo riconosca?

Intanto, sottolineano i volontari, il Comune è stato avvisato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati