GEAPRESS – La scoperta è avvenuta ieri mattina nelle campagne di Ravello, in provincia di Salerno. In località Acqua Sambucana, il macabro ritrovamento. Ad accorgersi del cane impiccato, è stato proprio il suo detentore. L’animale, secondo l’ASL territorialmente competente, non doveva avere oltre l’anno di età.

Un maschio, meticcio, che da circa un mese era accudito da un falegname. Proprio quest’ultimo ha dato poi l’allarme alla Polizia Municipale. Il cane sarebbe stato trovato alla fine di una stradina interpoderale nei pressi di un ricovero in cemento. Secondo la Polizia Municipale si tratta di un piccolo manufatto avente lo scopo di riparare dalla pioggia.

Quando gli inquirenti hanno raggiunto il luogo, il cane era però già a terra. Qualcuno, ancor prima che da quelle parti passasse il falegname, aveva tagliato la corda con la quale è avvenuta l’impiccagione. L’area in qestione non è molto frequentata. Si trova, infatti, ad almeno tre chilometri dal centro abitato. L’ipotesi più probabile, si riferisce nei luoghi, è che il cane possa aver dato fastidio a qualcheduno. Il luogo è sovente transitato dalle greggi. Forse il disturbo arrecato agli animali ha scatenato la tremenda “soluzione”.

Al detentore del povero cane, non è rimasto altro da fare che presentare una denuncia contro ignoti. La Polizia Municipale, diretta dal Tenente Biagio Cipolletta, ha comunque avviato uan indagine affinchè possa essere trovato e denunciato il responsabile di tale efferato gesto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati