GEAPRESS – Mai nome più sbagliato quello del luogo del ritrovamento del povero Tasso, rinvenuto dalle Guardie del WWF di Pisa. Bruciato ancora vivo e poi finito con un colpo contundente che gli ha procurato la parziale fuoriuscita delle viscere.

A chiamare le Guardie, un cittadino del posto. Nel Parco della Pace hanno ferito un Tasso, lo stanno seviziando. Appena giunte le Guardie hanno così ritrovato il tasso, ormai privo di vita. Una scena orrenda, commentano al WWF.

I fatti sono accaduti in località Pontasserchio, nel Comune di San Giuliano Terme un paio di settimane addietro. Le indagini avviate dalle Guardie, non hanno portato elementi validi ad individuare il torturatore. Nei luoghi non vi era neanche traccia di uno strumento che potesse in qualche maniera ricondursi all’orrendo gesto.

L’appello, ora, è rivolto a chi ha visto. Denunciare o almeno fornire maggiori particolari sull’accaduto, in modo tale da potere consentire di individuare il responsabile di un gesto di così atroce tortura. L’animale era ridotto in maniera tale che quasi non si riconosceva.

Sui fatti, il Nucleo di Vigilianza Zoofila del WWF, ha presentato denuncia alla Procura della Repubblica di Pisa.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati