cane ucciso
GEAPRESS – Grave episodio di animalicidio al confine tra Spoltore e Pescara. Lo denuncia la sezione locale della Lega Nazionale per la Difesa del Cane che si unisce alla denuncia dei residenti che accudivano il cagnolino e chiede la collaborazione di chiunque abbia informazioni utili da fornire oltre alle prove già raccolte dai Carabinieri.

Il cane ucciso si chiamava Junior ed era, afferma la Lega Difesa del Cane, molto amato e accudito da tutto il quartiere in cui viveva. I residenti facevano i turni per dargli cibo, acqua e tutto ciò di cui aveva bisogno e lui ricambiava con affetto, giocando con i bambini e convivendo pacificamente con i gatti della zona. Junior era giovane e socievole e la sua vita è stata spezzata senza motivo e con crudeltà. Le persone che si sono occupate di lui per anni lo hanno trovato morto in una busta di plastica, apparentemente strangolato o ucciso per impiccagione.

La drammatica notizia è stata data su Facebook dai residenti del piccolo borgo che separa Spoltore da Pescara e la Sezione locale LNDC lo ha subito contattato per offrire il proprio sostegno e la propria collaborazione. Sul caso sarebbero già stati coinvolti i Carabinieri che sono intervenuti e hanno avviato le indagini, raccogliendo quelle che potrebbero essere alcune prove. Al tempo stesso è stata disposta l’autopsia sul povero Junior che potrebbe confermare la morte per strangolamento. Nel caso in cui i sospetti venissero confermati, l’autore di questo orribile e crudele gesto potrebbe essere denunciato per il reato di maltrattamento di animali (art. 544-bis Codice Penale).

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane si unirà alla denuncia già sporta dagli amici umani di Junior nella speranza di dare più forza all’azione legale e chiedere giustizia per un cagnolino che, a detta di quelli che lo conoscevano, era dolce e amichevole con tutti. LNDC chiede la collaborazione di chiunque abbia altre informazioni utili per risalire all’assassino anche perché, secondo moltissimi studi condotti a livello internazionale, le persone violente verso gli animali possono facilmente passare a sfogare la propria violenza verso gli altri esseri umani e diventare pericolose per tutti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati