GEAPRESS – Una delle tante stalle per cavalli sparse per la Sicilia. Questa volta, però, a causare l’incendio non sarebbe stato un atto intimidatorio ma un “semplice” corto circuito. A morire, in località Massariotta nel Comune di Santa Cristina Gela (PA) due cavalli. Il fumo del vicino fienile andato a fuoco li ha avvolti senza lasciare scampo. La morte è sopraggiunta per asfissia.

Ad intervenire sul luogo i Carabinieri ed i Vigili dal Fuoco di Villafrati (PA) e Corleone (PA). Anche se l’impianto elettrico non risultasse a norma, difficilmente qualcuno risponderà della morte degli animali. Le negligenza, infatti, rientra tra le condotte colpose e purtroppo il reato di cui all’art. 544/bis (uccisione di animali) della legge 189/04 prevede la punibilità solo delle condotte dolose. Qualcuno, cioè, avrebbe dovuto volere la morte degli animali o il loro maltrattamento (art. 544/ter).

La stalla di contrada Massariotta non era assicurata ed i danni ammonterebbero a diecimila euro. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).