pit bull sparato
GEAPRESS – Un cane a quanto sembra più volte segnalato. Da almeno una decina di giorni, riferiscono i volontari.

In zona Aquino, il giovane Pit bull ha oggi rischiato di morire. Intorno alle 19.00, alcuni residenti chiamano i volontari. Qualcuno ha tentato di uccide il cane. Sul web esplode la protesta. I residenti l’avevano segnalato, nessuno è intervenuto tranne, nel tardo pomeriggio di oggi, una mano assassina.

Sia i volontari che le persone che hanno fatto arrivare la segnalazione, si prodigano per portare il cane da un veterinario. Dalla spalla perde vistosamente sangue ed è proprio in quel punto che risulta essere stato  colpito. La radiografia, infatti, presenta un quadro sconfortante: almeno trenta pallini di piombo sono dentro al corpo. Uno sparo verosimilmente da distanza ravvicinata.

Il cane, nonostante la gravità della ferita, si presenta stabile ed i valori clinici non allarmanti. Si spera, pertanto, in un suo recupero.

Rimane l’amarezza per quello che viene denunciato come un mancato intervento. Se fosse avvenuto, il cane non starebbe ora soffrendo così tanto.

N.B. contrariamente a quanto inizialmente diffuso, la zona ove è stato rinvenuto il Pit bull, ora accudito dal volontario Salvatore Libero Barone, non è il quartiere Zen ma quella di via Aquino

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati