rott
GEAPRESS – Rottweiler a 50 euro, se cucciolo ed incrocio con altre razze. Si trovano nei più noti siti di annunci on line e non solo. Cinquanta euro, sempre cucciolo e “puro” se venduto nel mercato che ogni domenica si tiene nel quartiere palermitano di Ballarò (vedi articolo GeaPress). Cento euro è poi una monta mentre, sempre on line, un cucciolo “puro” si può trovare a partire da 100 euro. Se ha un minimo di genealogia il prezzo sale lievemente, fino ad arrivare all’offerta “coppia adulta” ed ultima cucciola disponibile. Mai comunque, oltre  350-400 euro. Rottweiler a buon prezzo ed in genere senza grandi garanzie.

Il risultato di tale meccanismo potrebbe essere rappresentato, secondo gli animalisti, dal sempre più elevato numero di cani  che ultimamente si trovano per le strade di Palermo. Cuccioloni deformi abbandonati innanzi al canile municipale (vedi articolo GeaPress) ed altri trovati in piena città come quello di oggi che ci ha lasciato un messaggio pesante sulla nostra coscienza.

La segnalazione è arrivata stamani ai volontari. Una cucciolona di rottweiler  nel villaggio Santa Rosalia, quartiere della periferia sud di Palermo. “Vicino allo stigghiolaro [ndr. venditore di budella arrostite] c’è il cane“. Così riferiva l’anonima segnalante che specificava come il frutto del nuovo abbandono si  “avvertiva” da lontano. Nonostante il fumo denso e l’odore invedente delle budella arrostite, la cucciolona si sentiva, … “puzzava di morto”. Magra, sommersa dalle mosche ed impossibilitata  a mangiare. Il motivo di tutto ciò si evidenziava subito alla visita veterinaria. La lingua era totalmente in necrosi. Pezzi di tessuto nerastro sporgevano nell’urlo di dolore lanciato dalla cagnetta. Per lei non vi era, purtroppo, alcuna speranza; di lì a poco andava via da un  mondo, basato sui soldi,  che non l’aveva accettata.

Tra le lacrime delle due volontarie, se ne è andata lasciandoci per ricordo il suo grido di dolore. Nessuno l’aveva aiutata. Nessuno si era posto il problema che forse, intervenendo subito, quel cane poteva salvarsi.

Attendiamo il prossimo – riferiscono con amara ironia le volontarie – Basta andare la domenica a Ballarò ed il mercato dei cuccioli a 50 euro è sempre aperto. Ci abbiamo provato anche questa volta, ma siamo arrivati tardi“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati