dogo
GEAPRESS – Si dice che i cani sono i migliori amici dell’uomo, non sempre, però, l’uomo è il migliore amico dei cani. Così la Polizia di Stato di Palermo commenta quanto avvenuto a due poveri cani nei pressi dello stadio delle Palme.

Intorno alle ore 15.30 di ieri, i poliziotti appartenenti all’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico, durante il normale servizio di controllo del territorio hanno infatti notato un uomo portare a spasso due cani di grossa taglia. Ad attirare l’attenzione degli Agenti è stato il volto di uno degli animali; secondo quanto riferito dalla Polizia di Stato, si sarebbe presentato visibilmente alterato. La pattuglia, insospettitita per quanto visto, ha invertito il senso di marcia ed ha effettuato un controllo.

Una volta fermato e identificato il proprietario dei cani “Dogo Argentino”, si è evinta quella che appariva come una mutilazione recente alle orecchie.
In particolare, sempre secondo la Polizia di Stato, il maschio  presentava le orecchie amputate da poco tempo e molto infiammate. Il dogo femmina, anch’essa con le orecchie mutilate, presentava sanguinamenti oltre la ferita che sarebbe apparsa visibilmente infetta.

Il proprietario dei cani si sarebbe giustificato dicendo di avere sottoposto i propri animali a quel tipo di intervento per motivi esclusivamente estetici.

I poliziotti hanno fatto intervenire il personale veterinario, che ha certificato per entrambe i cani, condizioni di salute che si sarebbero presentate scadenti e ferite chirurgiche infette a carico dei padiglioni auricolari esterni.

Il proprietario dei cani, è stato pertanto indagato in stato di libertà per il reato di maltrattamenti di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati