GEAPRESS – Legati a corte corde e costretti a stare in mezzo ai propri escrementi. Sette giovani cani di piccola taglia sono stati salvati dai Carabinieri della Compagnia di Ostia. I militari, comandati dal Capitano Arena, ieri pomeriggio, sono entrati nella casa di una donna di 45 anni trovando i poveri animali legati ai termosifoni o ad altri arredi dell’abitazione, principalmente nel salone della casa prigione. 

I due veterinari della ASL di Roma che hanno partecipato all’operazione, hanno trovato i cagnetti malnutriti, mentre le generali condizioni igienico sanitarie erano a dir poco precarie. Gli animali erano circondati da escrementi e sporcizie di ogni genere.

I Carabinieri sono intervenuti a seguito di alcune segnalazioni di vicini che sentivano ormai da tempo lamenti e guaiti provenire dalla casa della donna.
I sette cani, di cui due Jack Russel, un Carlino, due Pinscher ed un Bassotto e un Chihuahua, sono stati sequestrati ed affidati al canile comunale “Muratella” di via della Magliana. La donna è stata denunciata per maltrattamento di animali. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).