gatto seppellito
GEAPRESS – Una vicenda che ha dell’incredibile occorsa nella serata di martedì in un comune della Brianza. Secondo quanto riferito dall’ENPA di Monza, il tutto inizia con l’investimento di gattino. Un fatto non voluto, anzi l’automobilista si ferma immediatamente. In terra c’è  gattino con il sangue alla bocca.

Sempre secondo quanto riportato dall’ENPA una signora, uscita in quel momento da casa, si sarebbe qualificata come proprietaria dell’animale. Il micetto era in terra e respirava affannosamente.

A questo punto la scena surreale. Sotto gli occhi atterriti della ragazza che guidava il mezzo, la donna, nel frattempo rientrata a casa, sarebbe riapparsa con pala e scopa, con l’intenzione di seppellire il micetto ancora in vita. La ragazza ed un passante nel frattempo sopraggiunto, decidono di darsi subito da fare. Interrompendo l’animata discussione che era subito nata, decidono di prendere il micetto e trasportarlo subito da un veterinario.

Per lui si prospetta un intervento chirurgico per provvedere ai danni causati dalla dislocazione della mandibola. Le spese, saranno sostenute dalla LAV di Monza.

Tigro – questo il nome scelto per il gattino – è ora  ricoverato presso l’ambulatorio veterinario della dott.ssa Francesca Bianco in Via Volturno a Monza, dove rimane in terapia antidolorifica, anti-infiammatoria e antibiotica. Ha anche un taglio sulla lingua e la frattura del palato e deve essere alimentato con la siringa, ma per fortuna l’appetito non gli manca!

Tigro, riferisce l’ENPA di Monza, è affettuosissimo e mostra la sua gratitudine per tutte le cure che riceve – nonostante la sofferenza – con infinite fusa e arrotolandosi per farsi grattare la pancia.  Appena sarà guarito e sterilizzato, verrà messo in adozione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati