GEAPRESS – A seguito di numerose segnalazioni da parte dei cittadini, le guardie zoofile OIPA di Milano hanno effettuato un controllo per verificare una situazione di accattonaggio con animali nella periferia ovest di Milano. Il sopralluogo ha permesso di verificare che, di fronte ad una pasticceria, un uomo sfruttava una cucciola di cane, seminascosta da una coperta, per impietosire i passanti e ottenere elemosina.

Secondo il comunicato diffuso dall’OIPA, il cane, di circa quattro mesi, si sarebbe presentato visibilmente sofferente. Febbre alta, ulcere di natura ignota sulla pelle della pancia. Poi lo stato di denutrizione. Sempre secondo l’OIPA la debolezza causata dal cattivo stato di salute impediva al povero cane persino di guaire.

Grazie al supporto della Polizia di Stato le Guardie Zoofile OIPA hanno trovato la collaborazione del mendicante che inizialmente si rifiutava di rispondere alle domande fingendo di non capire l’italiano. La cagnolina è stata quindi sottoposta a sequestro amministrativo e portata urgentemente al canile comunale di Milano dove è stata sottoposta alle prime cure. Se dagli esami veterinari si evidenziasse che lo stato di salute fosse determinato e imputabile alle modalità con cui il trasgressore deteneva la cagnolina, si valuterà l’avvio di un procedimento penale a carico di quest’ultimo.

Abbiamo ricevuto molte segnalazioni per questo caso e, come sempre accade, vorremmo avere la possibilità di uscire a controllare immediatamente, ma non abbiamo le risorse per effettuare un servizio di pronto intervento, come sono invece tenute a fare le forze dell’ordine – spiega Paola Papi, coordinatrice delle Guardie zoofile OIPA di Milano e provincia – Le guardie zoofile OIPA di Milano sono volontari che, pur operando in convenzione con il Comune di Milano, coprono un territorio comunale e provinciale vastissimo a fronte di un elevatissimo numero di segnalazioni. Cogliamo quindi l’occasione per ringraziare i cittadini della preziosa collaborazione.”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati