coyote
GEAPRESS – Un coyote maschio di 12 anni di età. E’ stato salvato in Messico dopo essere rimasto  coinvolto in un rituale di “santeria”, una forma religiosa che prevede il “sacrificio” animale. Il povero coyote era stato legato alle due zampe anteriori ed era così rimasto sospeso  per diversi giorni. Quando è stato salvato, il povero animale non riusciva più a camminare.

Il canide, ricorda il PROFEPA, ovvero l’Ente statale incaricato di perseguire  i reati in danno degli animali, è stato chiamato can can è di lui si sta occupando il “The Wild Animal Sanctuary”. Si spera che, grazie agli interventi riabilitativi, il coyote potrà riprendere totalmente le sue funzioni motorie.

Alcuni anni addietro anche in Italia vennero scoperti alcuni rituali di Santeria. Intervenne, nel nord est del paese, la Polizia di Stato e risultarono coinvolti, a parte una persona di origine cubana, solo italiani. Tra i “riti” anche una sorta di “battesimo” del sangue. Sulla testa di un bambino veniva schizzato il sangue di un agnello al quale era stata reciso il collo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati