GEAPRESS – Un telefonata di una signora terrorizzata. Stamani, infatti, urlava il dramma che aveva sotto gli occhi.

Una scena da film horror quella che si è presentata nel quartiere  Belvedere a Massafra, in provincia di Taranto. Un massacro compiuto a colpi di pietre.

I volontari dell’Associazione Animalista Massafra i cani li hanno trovati quasi tutti di colore rosso. Sette cuccioli, più la cagna che era stata da poco tempo sterilizzata. Era microchippata e denunciata come cane di quartiere. Il suo tutore ha già provveduto ad allontanarla e per stanotte è al sicuro all’interno di una casa. Dei sette cuccioli, uno è morto a causa dei violenti colpi subiti. Un secondo cagnetto riversa in gravi condizioni. Di un terzo non se ne è trovata traccia, ma i volontari credono che possa essere morto. Domani, comunque, riprenderanno le ricerche nei pressi della cava abbandonata, dove viveva la cagna e di suoi cuccioli.

Ad intervenire sul posto i Carabinieri del locale Comando Stazione che hanno provveduto a raccogliere le deposizioni di chi presente. Poi i rilievi necessari all’avvio delle indagini. Sul movente di tanta crudeltà, però, non è possibile fare alcuna ipotesi. “Non abbiamo proprio idea di chi possa aver commesso una cosa così tremenda – riferisce a GeaPress Liana Sisto, una delle volontarie dell’Associazione Animalista Massafra -. “Ringrazio i Carabinieri, per noi volontari il loro intervento è molto importante e spero che si possa fare luce sulla vicenda“.

Tre cuccioli, quelli che hanno subito ferite più lievi, sono ora ricoverati in canile e si spera già domani di potere iniziare ad impegnarsi per l’adozione. Di certo il sangue sui cani, oltre che in terra e sulle pietre, è fresco. Nessun annerimento dovuto all’ossidazione che avviene al contatto con l’aria. Qualcuno, stamani o al massimo poche ore prima, ha di certo preso quelle pietre ed ha iniziato a martoriare i cani.

Dalle nostre parti  – spiega la volontaria – è pieno di cuccioli, non si finisce mai di intervenire. Avvelenamenti e altre nefandezze, ma come questa, mai”.

La speranza è che i Carabinieri possano nel frattempo rintracciare elementi utili alle indagini. Di certo, tra ieri notte e stamani, nel quartiere Belvedere di Massafra, è successo qualcosa di tremendo. Una scena horror, come quella che ha sconvolto la persona che ha poi avvisato i volontari, urlando.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: