GEAPRESS – Trappole per uccelli ed undici cani pure con i topi morti. Il tutto nel possesso di un uomo di Marigliano (NA) ora denunciato dal Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Napoli con il supporto delle Guardie zoofile E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali).

Gabbie trappola, ovvero un marchingegno dove i malcapitati volatili vengono attirati da altri uccellini che fungono da zimbello. Poi la scatto e la perdita, per sempre, della libertà. In quel posto a non avere granché di libertà erano anche undici cani, appartenenti a diverse razza e senza microchip. Secondo quanto rilevato i cani apparirebbero malnutriti e detenuti in condizioni non idonee. Ciotole d’acqua con acqua piovana ormai verdastra, e spazi in alcuni casi angusti, sporchi e maleodoranti. In pratica, si muovevano tra gli escrementi, sparsi un po’ ovunque. Tra la sporcizia anche topi morti.

Poi i ricoveri, realizzati a quanto pare in maniera precaria e con materiali di risulta. Chi non aveva neanche questi era invece legato con una catena di circa un metro ad un rimorchio ed addirittura a qualche asse di legno. Per l’uomo è così scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Nola. Il reato contestato è maltrattamento di animali. Tutti i cani sono stati posti sotto sequestro.

A seguire le indagini sarà ora il Commissario Capo Rosa Codella, del Comando Provinciale di Napoli con il personale operante del Comando Stazione di Roccarainola (NA) e le Guardie Zoofile dell’EMPA.

L’uomo fa progressi in tutti i campi – riferisce Il Capo nucleo provinciale E.M.P.A. Giuseppe Salzano – ma sulla strada che porta all’armonia con gli animali resta indietro. Siamo nel 2012 la nostra civiltà è riuscita a mandare sonde sul pianeta Marte ma gli animali continuano ad essere trattati come 100 anni fa. Cani legati con catena corta, rinchiusi in recinti simili a lager, picchiati e spesso seviziati per puro sadismo. Gli animali – conclude il responsabile EMPA – vanno trattati con umanità: sono esseri dotati di sensibilità e devono essere trattati con umanità.”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: