GEAPRESS – L’intervento è avvenuto alle ore 14.00 di ieri nel centro abitato di Sordio, in provincia di Lodi. A quanto pare una segnalazione di un probabile commercio di cuccioli avvenuto in maniera non regolare. Ad intervenire sul posto personale della Questura di Lodi, della Sezione della Polizia Stradale, ed i Veterinari della ASL territorialmente competente.

L’intervento sarebbe avvenuto all’interno di un negozio di animali. Solo uno dei cuccioli, nel momento in cui la Polizia è intervenuta, sembra essere stato ancora nel furgone.

In totale 23 cagnolini appartenenti a varie razze da compagnia tra cui alcuni bull dog. Tra questi due cuccioli che sembravano in condizioni non ottimali.

I cani viaggiavano forniti della documentazione sanitaria prevista dalla legge ma l’ipotesi investigativa è che l’età dei cuccioli sia stata inferiore ai 90 giorni stabiliti per legge. Il furgone proveniva dalla Slocacchia ed era guidato da due cittadini di quel paese. Al suo interno le gabbie per i cagnolini, anche se il mezzo potrebbe essere risultato non idoneo al trasporto.

Il Magistrato di turno ha così disposto il sequestro ed il contemporaneo affido che, secondo indiscrezioni pervenute a GeaPress, avrebbe interessato l’associazione Leidaa presieduta dall’ex Ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla. Sembrerebbe, a questo proposito, che sul posto potesse esservi la stessa parlamentare oltre che il responsabile del Servizio Vigilanza della Leidaa Antonio Colonna. Un esperto del settore e già intervenuto con numerosi altri sequestri. Nel corso dell’intervento di ieri sarebbe stato presente Edoardo Stoppa e la troupe di Striscia La Notizia.

Per i trasportatori la denuncia per la violazione della cosiddetta “legge cuccioli”, mentre gli inquirenti stanno ora valutando la posizione del negoziante, ovvero se deve ritenersi parte lesa o parte in causa.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati