GEAPRESS – Forse, a peggiorare le cose, c’era di mezzo un litigio nella giovane coppia dei due livornesi residente a Nugola (LI). Altro a cui badare e ad andarci di mezzo sono stati i sette cani e di due gatti rimasti rinchiusi in un recinto antistante l’abitazione. A salvarli, sono stati i Carabinieri del Comando Stazione di Ardenza (LI) grazie anche alla collaborazione dei volontari dell’OIPA (vedi foto) ed alle segnalazioni che erano pervenute.

I militari avevano subito documentato quanto possibile vedere dall’esterno, ma una volta entrati nell’abitazione, su mandato della Procura della Repubblica livornese, la situazione è apparsa molto più grave del previsto. I cani erano costretti a combattere tra loro per contendersi il poco cibo sparso tra gli escrementi. Un femmina di pastore maremmano di nome Kira, aveva uno degli arti posteriori in condizioni talmente gravi che il Medico Veterinario dott. Guidi dell’Ambulatorio di Acquaviva, è stato costretto all’amputazione.

I fatti sono stati resi noti ieri ed i cani sono attualmente sottoposti a delle flebo, per provvedere al gravo stato di disidratazione nel quale riversavano. Tutti gli animali sono stati affidati alle cure dei volontari dell’OIPA.

La coppia di livornesi, di 26 e 22 anni, sono stati denunciati per maltrattamento di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: