GEAPRESS – E’ stato da poco ricoverato al pronto soccorso dell’Ospedale Umberto I di Roma, Stefano Fuccelli, Presidente del Partito Animalista Europeo, arrestato ieri sera dopo gli scontri con i vetturini delle botticelle, in piazza di Spagna (vedi articolo e video GeasPress). Fuccelli ha accusato seri problemi pressori ed i Carabinieri hanno disposto l’immediato trasferimento in ospedale. Sono ora in corso gli accertamenti dei sanitari.

Tutto tranquillo, invece, in Piazza di Spagna. Pochi vetturini e carrozze all’ombra senza lavorare. La temperatura era alle stelle  e per oggi il regolamento del Comune che impone alle botticelle di fermarsi superati i trentacinque gradi, parrebbe essere stato fatto rispettare. Peccato per quanto successo ieri. A prescindere dalla dinamica che ha portato poi alla rissa sotto gli occhi di tanti turisti, quella lunga attesa per verificare cosa effettivamente imponesse il regolamento comunale, è stata decisamente poco opportuna. Secondo quanto riferito dai militanti del PAE (Partito Animalista Europeo) una volta rilevata la temperatura era stata contattata la Polizia Municipale. Oggi, intanto, tutto tranquillo almeno fino alle 12.15, quando il TG2 ed il TG5 hanno dato appuntamento ad Enrico Rizzi, coordinatore del Partito, per una intervista. Appena Rizzi è comparso, la piazza è finita sotto assedio. Poi il chiarimento. “Sono qui per un’intervista” ha riferito Rizzi ad un Dirigente della Polizia. Domani, presso il Tribunale di Roma, a piazzale Clodio, il processo per direttissima. Alle 8.30 il tam tam animalista si è dato appuntamento per esprimere solidarietà a Fuccelli, imputato del reato di rissa, assieme ai due vetturini.

In molti, in queste ore, si stanno chiedendo chi è Fuccelli, persona nota anche per la verve polemica ed i toni al vetriolo espressi sia nei confronti di chi accusato di maltrattare gli animali, che per le critiche rivolte alle associazioni animaliste storiche. Per Fuccelli, infatti, hanno fallito il loro mandato. Impotenti di fronte allo strapotere della classe politica ed interessate a far cassa. Una “filosofia”, questa, che trova linfa soprattutto nei nuovi gruppi animalisti che si vedono forse oscurati dalla grancassa mediatica di chi, sulla scena, c’è ormai da parecchio tempo.

Fuccelli, nel 2006, fonda il Partito Animalista Europeo. Questo perchè, come scrive nel sito del Partito, solo con la politica si può introdurre un insieme di norme necessarie alla tutela ed alla salvaguardia degli animali. In pochi ricordano, però, che Fuccelli è un campione di football americano. Non uno qualunque. Costituiva la difesa impenetrabile dei Gladiatori di Roma. La migliore linea difensiva, quella di Fuccelli. Così titolavano i giornali e non solo del settore che lo hanno immortalato con la maglia della nostra nazionale. Il Tempo, ad esempio, gli ha dedicato il premio di migliore giocatore dei Gladiatori per la stagione agonistica 1992 (nella foto de Il Tempo). Tre finali di superbowl italiano, una finale del campionato europeo, due finali del campionato a nazioni ed un All Star.

Fuccelli, oggi, gestisce una palestra dove, tempo addietro ricevette un proiettile imbustato e frattaglie di animali. Il tutto venne denunciato ai Carabinieri ma non si riuscì a trovare un collegamento reale con quelle foto in copia di giornale che riproducevano proprio le botticelle. PAE di destra o di sinistra? Né dell’una né dell’altra, dichiara Fuccelli nel sito web del PAE. Gli fa eco questo pomeriggio Enrico Rizzi, coordinatore del PAE, mentre sta correndo al pronto soccorso dell’Umberto I. “Vogliamo far politica e non lo nascondiamo. Ci alleiamo con chiunque ha a cuore la difesa degli animali e non specula con loro – riferisce Rizzi – raccogliendo ad esempio soldi che non servono a risolvere i problemi“.

Fuccelli ha oggi ricevuto la solidarietà di Angelo Bonelli, leader dei Verdi e dell’On.le Michela Brambilla. L’On.le Monica Cirinnà (PD) è invece in controtendenza. Ha chiesto al Sindaco Alemanno di farla finita con le botticelle ma anche di costituirsi parte civile contro i vetturini ed i “sedicenti protettori degli animali“.

 

N.B. In merito alla prima notizia diffusa dal PAE del fermo con successivo arresto di Stefano Fuccelli, lo stesso Partito, in data 6 agosto 2012, precisa che in realtà si è tratto di un fermo di polizia mai convalidato in arresto. Così è stato anche confermato in data 6 agosto 2012 dal Giudice del dibattimento. Fuccelli non risulta, alla data di cui sopra, indagato

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati