stoppa
GEAPRESS – Stanno meglio, ma sono amareggiati. Edoardo Stoppa, l’avv. Daniele Pizzi ed uno dei tre operatori della troupe di Striscia la Notizia vittime della denunciata aggressione che sarebbe avvenuta l’altro ieri, intorno alle 19.00, a Breganze in provincia di Vicenza.  Sono tutti tornati a casa ma quella che hanno vissuto è stata comunque una brutta esperienza. Probabilmente già stasera il servizio mandato in onda  da  Striscia la Notizia.

Edoardo Stoppa e l’avv. Pizzi, (nella foto di copertina subito dopo i primi soccorsi) sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari. Dieci giorni di prognosi per entrambi, mentre uno dei tre operatori  rimasto anch’esso coinvolto, se la caverà con cinque giorni. L’Avvocato Pizzi, colpito all’addome secondo il comunicato diffuso da Striscia e così come confermato dallo stesso Pizzi a GeaPress, è caduto però a terra, battendo la testa. Per questo dall’ospedale di Santorso (VI) hanno deciso di trattenerlo per alcune ore.

Il tutto per i famigerati collari elettirci, ma si è riferito anche di uno a punte metalliche. Per questo la troupe di Striscia si era recata nell’allevamento di cani. L’altro ieri sera, secondo una programmazione bisettimanale, doveva infatti svolgersi una di queste sessioni di addestramento. A quanto pare la struttura era attenzionata. Non è da escludere che sul posto siano arrivate delle segnalazioni molto dettagliate.

L’aggressione non sarebbe stata immediata. Alla vista di Stoppa il primo approccio  sembra sia stato quello di parlare. Nel frattempo, però, l’inviato di Striscia avrebbe notato allontanarsi le persone con i cani, indirizzandosi, pertanto, verso di essi. A questo punto sarebbero sorti i problemi.

Un pugno al volto di Stoppa, mentre i calci avrebbero raggiunto l’Avvocato Daniele Pizzi (consulente della Redazione di Stoppa) ed uno dei tre operatori. Secondo il comunicato di Striscia  la Notizia sembra che solo l’intervento dei Carabinieri abbia sedato l’aggressione. Nel caso, un evento che incupisce ancor di più la vicenda.

Ad intervenire due Carabinieri del locale Comando Stazione ed otto del NAS. Il successivo intervento presso la struttura, avrebbe comportato il sequestro dei collari, ma non è ancora chiaro cosa i Carabinieri possano aver contestato all’allevamento. Secondo indiscrezioni circolate in loco, sembra che il presunto aggressore abbia un passato sportivo, forse di pugile.

Quella ora denunciata non è la prima aggressione ai danni di Stoppa e neanche ad altri conduttori di Striscia La Notizia. E’ questa la riflessione che si impone parlando con loro. La facilità con la quale le persone ricorrono alle mani. Un problema serio, ovviamente non solo per il lavoro condotto dalla troupe di Striscia.

Da un punto di vista legale, per i giorni di prognosi certificati dai sanitari, non vi è la procedibilità di ufficio, ma occorrerà nel caso la querela di parte. Sull’ipotesi di maltrattamento di animali come di altri reati o eventuali illeciti di natura amministrativa, si saprà nel caso dai Carabinieri.

Ad Edoardo Stoppa, all’Avv. Pizzi ed alla troupe, stanno giungendo in queste ore i messaggi di solidarietà. Tra questi quello del Governatore del Veneto Luca Zaia e dell’Europarlamentare Andrea Zanoni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati