GEAPRESS – A Sala Biellese c’è Rocco, asino romano abbandonato dal suo padrone dopo una vita passata a trasportare pietre. A sequestrarlo furono le Guardie Eco Zoofile dell’ANPANA. C’è anche Agostino, anch’egli abbandonato assieme ai suoi compagni che, purtroppo, prima del tremendo ritrovamento morirono di fame. Poldo e Silvia, sequestrati dal Corpo Forestale dello Stato a chi li maltrattava. Ed anche Sheila e Luca, arrivati dalla Romania grazie all’interessamento dell’Associazione Save The Dogs. Loro e tanti altri ancora, ben 105. Tutti asini salvati dai maltrattamenti e spesso trovati in punto di morte.

A Sala Biellese sono amorevolmente accuditi nel Rifugio degli Asinelli che provvede a loro riabilitandoli con cure veterinarie e personale specializzato. Il primo maggio, il Rifugio degli Asinelli propone il “Grooming Day”. Ai visitatori verrà mostrato come prendersi cura giornaliera degli asini oltre che rispondere a tutte le domande e le curiosità su un animale timido e gentile. Una attività lodevole, quella del Rifugio, finalizzata alla protezione e alla promozione del benessere degli asini. Un appuntamento valido, anche per chi vorrà adottare uno dei 105 asinelli salvati. Forse, per tutti, aiutarli dovrebbe essere un obbligo considerata la triste, quanto ingiustificata, fama che abbiamo affibbiato ad un animale dal quale, sicuramente, abbiamo molto da imparare. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).