cane con nastro
GEAPRESS – Intervento di PETA nei confronti del Procuratore Distrettuale della Contea di Wake, nel Nord Carolina, dopo il clamoroso episodio del cane postato su facebook. La foto, poi rimossa dietro segnalazione al social network, mostrava un cane padronale con il muso apparentemente stretto con del nastro adesivo. Una frase  “spiritosa” sarebbe poi apparsa nell’account facebook di un residente della Contea; evidenziava come il povero animale potesse essere costretto se continuava ad abbaiare.

Il tutto, ovviamente, ha suscitato l’indignazione generale ed il proprietario verrà ora giudicato dalla Corte di Wake. Nel frattempo, però, il cane con il nastro ed un secondo animale non sono stati portati via dalla casa dove sarebbe avvenuto il fatto.

PETA, nella lettera inviata al procuratore Distrettuale, paventa il pericolo che tale decisione potrebbe rappresentare per gli animali. A tal proposito vengono richiamati gli episodi di recidiva occorsi in altri casi. La richiesta è pertanto duplice: in caso di condanna provvedere al divieto di ogni ulteriore detenzione di animali, mentre, in attesa del giudizio, disporre l’allontanamento temporaneamente i due cani.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati