traffico cuccioli
GEAPRESS – Stante quanto trapelato nel corso dell’operazione eseguita dal Corpo Forestale della Regione Friuli Venezia Giulia, il commerciante campano ieri fermato al valico di Sant’Andrea a Gorizia, sarebbe già stato pizzicato per la stessa ipotesi di reato.

Nel furgone, vi erano 340 cuccioli tutti appartenenti a varietà di cani da compagnia. Gli animali provenivano dall’Ungheria e sembra fossero diretti proprio in Campania.

Nel caso l’indiscrezione venisse confermata, ci troveremo innanzi ad un nuovo caso di persone già note per tali commerci.

Una mancata previsione di legge, caratterizzata dalle basse pene previste sia dalla cosiddetta “legge cuccioli” che da quella maltrattamento. In aggiunta a ciò bisognerà ora vedere come inciderà il nuovo Decreto Legislativo voluto dal Governo ed in corso di approvazione, che impone la non punibilità per chi si è macchiato di reati con previsione di pena detentiva non superiore ai cinque anni, di sola pena pecuniaria, o congiunta alla precedente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati