francofonte cani morti
GEAPRESS – Mattanza di 6 cuccioli di appena sessanta giorni di vita. Così l’associazione Tara Green World, riferisce in merito a quanto successo sabato scorso a Francofonte, in provincia di Siracusa.

Animali che erano stati tolti dalla strada e sopravvissuti alla tremenda gastroenterite grazie alle cure dei volontari. Non solo: i cuccioli erano ormai  sulla soglia dell’adozione. Questa, infatti, sarebbe avvenuta tra una settimana.

Ed invece, la scena che si sono trovati innanzi i volontari è stata quella di una vera e propria mattanza. Quei cuccioli curati con tanto amore e destinati all’adozione sono stati trovati morti, immersi in pozze di sangue.

Dalla ricostruzione di quanto avvenuto si sarebbe appurato che sabato, intorno ad ora di pranzo, alcuni malviventi che a quanto sembra utilizzano i cani per i combattimenti clandestini, avrebbero aizzato il proprio animale sui cuccioli divenuti “oggetto” di allenamento. Sempre secondo quanto riportato da Tara Green World, quegli stessi individui sarebbero stati ignari della presenza di cani adulti ospitati nella struttura ove erano ospitati i cuccioli. I cani più grandi hanno infatti difeso in tutti i modi i cuccioli, senza riuscirvi. Il combattente, però, è stato ferito dal litigio scaturito ed infine è fuggito. I cane adulti che erano ospitati dai volontari assieme ai cuccioli, sono stati feriti a colpi di bastone.

Abbiamo la certezza – riferisce Tara Green World – che il cane dei loschi individui sia stato ferito e temiamo per la sua vita… un cane da combattimento ferito non è più utile… deve essere eliminato!! Il cane da combattimento è molto probabilmente un cucciolo, di colore chiaro ed è ferito. Stiamo cercando il cane utilizzato per la mattanza, sperando che sia ancora vivo. Chiunque avvisti un cane dal mantello chiaro, cucciolo (dai 4 ai 12 mesi) ferito, non esiti a comunicarcelo tempestivamente”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati