trofeo lupoGEAPRESS – A Crocetta del Montello (TV), nei giorni scorsi,  un blitz dei Carabinieri di Montebelluna (TV) ha permesso di individuare quella che sui giornali è stata definita la “casa degli orrori”.

Un presunto tassidermista, senza alcuna autorizzazione. Non solo animali impagliati, ma altri ancora in vita in condizioni tali da fare scattare  la denuncia per maltrattamento di animali. Animali, ha ora ricordato l’Eurodeputato Andrea Zanoni in un suo comunicato, rinchiusi in gabbiette sporche di guano, senza acqua né cibo. Gli uomini dell’Arma hanno inoltre rinvenuto oltre cento volatili morti, chiusi nel frigorifero e nel freezer di casa.

L’On.le  Zanoni, vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere degli Animali al Parlamento europeo, complimentandosi con i Carabinieri ha altresì auspicato che vengano  passati al setaccio anche i contatti telefonici del denunciato. L’intento, cioè, è di individuare la rete delle persone alle quali afferiva  l’imbalsamazione del numero impressionante di animali. “Trovo scandaloso – ha riferito l’On.le Zanoni - che chi sapeva di questo inferno degli animali e di questo traffico illecito quanto macabro non abbia parlato prima denunciando alle autorità i fatti“.

Durante la perquisizione, i Carabinieri hanno trovato decine di uccellini già impagliati mentre nel freezer, sarebbe stati rinvenuti un cigno, una civetta, un gufo e altri cadaveri di specie protette. Gli uomini dell’Arma hanno sequestrato tutto e hanno inviato gli uccellini sopravvissuti al Centro di Recupero della Fauna Selvatica della Provincia di Treviso. Successivamente avrebbero dato immediata comunicazione al Comune di Crocetta e all’Usl per lo sgombero dell’immobile per motivi di igiene. L’uomo, che non ha fornito spiegazioni, dovrà ora difendersi per i reati a lui contestati. Si tratta di  maltrattamento di animali, detenzione di specie protette e attività abusiva di Tassidermia.

L’invito dell’On.le Zanoni  è ora rivolto a LAV, WWF, ENPA e LIPU affinchè possano seguire  il procedimento penale e si costituiscano parte civile.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: