cane ag
GEAPRESS – I Carabinieri della Stazione di Crespellano hanno denunciato un uomo originario della provincia di Catania con l’accusa di maltrattamento di animali, violenza o minaccia a pubblico ufficiale.

I fatti sono occorsi giovedì mattina, quando una pattuglia dell’Arma di Crespellano si trovava in servizio di controllo del territorio. Transitando nei pressi di un bar, veniva notato un gruppo di persone intento a discutere animatamente.

Tra queste, una in particolare ha  attirato l’attenzione dei militari e dei passanti; a quanto sembra era talmente presa che gesticolando e urlando contro gli altri membri del gruppo non si era neanche accorta che stava rischiando di soffocare il cane che teneva al guinzaglio. L’animale, un meticcio di taglia media, non riusciva più a respirare perché il suo padrone lo aveva sollevato da terra facendolo penzolare per il collare.

I Carabinieri sono scesi velocemente dall’auto per prestare soccorso all’animale, ma quando si sono avvicinati al soggetto per fargli notare quanto stava accadendo, lui si è infastidito ed avrebbe cominciato a insultarli dicendogli: “…Lasciatemi stare, questo è il mio cane!…Chi cazzo siete voi per chiedermi i documenti?…”.

A quel punto, considerato che l’animale aveva iniziato a perdere i sensi, gli inquirenti hanno afferrato il guinzaglio ponendo fine all’agonia della povera bestia che fortunatamente riprendeva a respirare e si avvicinava affettuosamente a un militare come a volerlo ringraziare.

Accompagnato in caserma per ulteriori accertamenti, il soggetto avrebbe continuato ad avere un comportamento irrispettoso con i militari fino a che non è stato tranquillizzato dalla fidanzata che nel frattempo lo aveva raggiunto.  Il cane, in buone condizioni di salute, è stato affidato alla custodia del fratello del denunciato, tra l’altro proprietario dell’animale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati