cane cremona
GEAPRESS – Le indagini sono condotte dalle Guardie Ecozoofile dell’ANPANA di Cremona. I fatti sono occorsi un mese addietro nel casalasco. Un giovane cane  da caccia. Probabilmente aveva non più di un anno di età e forse, pur nella sua breve esistenza, si era reso protagonista di altre fughe. A quanto pare era già stato prelevato dal canile di Cremona.

L’uccisione sarebbe avvenuta nei pressi della casa del presunto responsabile  che avrebbe esploso contro il suo cane un colpo di pistola calibro 7,65. Il riserbo comunque è massimo.

Il tutto, però, sarebbe partito dalle segnalazioni di un cane vagante. Un abbandono, dunque, sul quale le Guardie si erano messe subito al lavoro. Nel corso della ricerca le stesse Guardie hanno però avuto il sospetto che il cane potesse essere stato recuperato. Sopraggiunte nel luogo, il fattaccio era già successo. Forse appena il giorno prima.

Con grande rammarico si è solo potuto prendere atto delle circostanze. Di più, però, non trapela.

Le indagini sono condotte dal Comandante delle Guardie Ecozoofile dell’ANPANA di Cremona, dott. Galli Adriano Wainer e dal Vice Comandante Davide Schiaretti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati