GEAPRESS – Sequestro, nei giorni scorsi, di alcuni cani in località “S.Stefano” di Francavilla Marittima (CS). Ad intervenire il personale del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Cerchiara, coordinati dal Vice Questore Francesco Alberti, il personale del CTA del Parco del Pollino ed il NIRDA (Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali ).

In tutto cinque cani che, secondo gli inquirenti, si trovavano in palese condizione di maltrattamento. Legati con corde in nylon e corte catene, senza rifornimento idrico e tenuti all’interno di impropri ricoveri realizzati in legno e materiale ferroso. Gli animali erano di fatto impediti del normale movimento mentre le poche ciotole presenti, contenevano acqua lurida.

Il tutto in un contesto igienico non idoneo, con presenza di escrementi e residui di tosatura di ovini e sporcizia varia. I cani, sentito il parere medico veterinario, sono stati trasferiti in una struttura idonea. Il proprietario, un allevatore del luogo, è stato denunciato per maltrattamento ed abbandono di animali. Gli inquirenti sospettano che i cinque meticci potessero servire come cane pastore o per la guardia.

Stamattina, intanto, il GIP ha convalidato il sequestro degli animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati