combattimento galli
GEAPRESS – Un intervento di polizia avvenuto nella città di Sapiranga, nel Brasile meridionale. L’operazione, rivolta al contrasto dei combattimenti tra galli, è scaturita a seguito di una denuncia anonima. Ottenuto il mandato di perquisizione gli Agenti hanno fatto irruzione in  un  locale del quartiere São Luiz, trovandovi ben 150 galli.

Secondo i primi rilievi di polizia, gli animali avrebbero subito maltrattamenti a seguito dei combattimenti. Nello stesso posto veniva peraltro trovato un ring per gli scontri. Una pratica, quella degli scontri tra galli,che in Brasile è vietata dalla legge.

Da rintracciare, ancora, il proprietario della casa; secondo la polizia vi sarebbero prove sufficienti per fare scattare una denuncia.

Contrariamente a quanto è dato pensare i combattimenti tra galli sono legali in alcuni paesi dell’Unione Europea. E’ il caso della Francia e della Spagna, ove, secondo regole che dovrebbero garantire il benessere degli animali, è consentito fare combattere i galli. Recentemente la Guardia Civil spagnola è però intervenuta per reprimere quello che appare essere un fiorente sistema illegale (vedi articolo GeaPress) basato proprio sugli scontri tra i poveri galli.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati