GEAPRESS – I cavalli e gli altri animali di Colleferro, mostrati in stato di apparente abbandono anche in un recente servizio di Striscia La Notizia, potrebbero avere una loro spiegazione. A rivelarlo in un suo comunicato è l’associazione Italian Horse Protection. Suoi attivisti, infatti, si erano occupati della drammatica situazione di quegli animali. Fotografie ora mostrate da IHP (in gallery – ATTENZIONE IMMAGINI FORTI) che ritraggono cavalli denutriti, mutilati e morti. Poi, riferisce il comunicato di IHP, la collina cosparsa di ossa. Il tutto perché un anziano allevatore del posto avrebbe occupato i terreni forse per poterli acquisire. Una volontà che potrebbe addirittura ricorrere, accusa sempre IHP, anche alle intimidazioni. La stessa associazione ha così riferito di persone del luogo che sarebbero state intimidite e che per questo vivrebbero terrorizzate da possibili ritorsioni.

Per IHP sarebbero numerosi i terreni nei quali sopravvivono cavalli, asini e bovini. Terreni che potrebbero non offrire cibo ed a volte senz’acqua. Per non parlare dei ripari. Secondo IHP si tratterebbe di animali che vivono di stenti. Gli ultimi, ad esempio, sarebbero morti all’inizio di gennaio. La causa sarebbe la fame ed il freddo.

Segnalazioni precise che sarebbero così pervenute ad Italian Horse Protection. Una situazione che, se appurata, di certo qualche dubbio su chi realmente governa quei luoghi potrebbe suscitare.

Già prima del servizio di Striscia – riferiscono da Italian Horse Protection – abbiamo inviato un esposto urgente al NAS ed alla task force del Ministero della Salute”. IHP informa inoltre di alcuni incontri che sarebbero in corso. Questo al fine di aiutare gli animali. “Cosa non facile – precisa però  IHP – sia per questioni logistiche che burocratiche, visto che formalmente non c’è ancora un fascicolo aperto in Procura“.

Una azione giudiziaria è ora al vaglio dell’Ufficio Legale di Italian Horse Protection. Ad essere attenzionate saranno anche le evenutali responsabilità di chi, tra le Autorità amministrative locali, non è intervenuto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY