cane ucciso
GEAPRESS – Cinque cani uccisi a fucilate nei pressi di Montescaglioso, in provincia di Matera. Si tratta di cinque meticci di età compresa tra uno ed otto anni. Due femmine e due maschi che, stante voci circolate in loco, sarebbero stati finiti a colpi di pallettoni.

A denunciare il tutto i volontari della zona che hanno rinvenuto, la scorsa settimana, i corpi dei cani uccisi. Nei luoghi, avvisati dagli attivisti, il Corpo Forestale dello Stato ed il Medico Veterinario dell’ASP territorialmente competente. I corpi dei cinque poveri animali sono stati posti sotto sequestro; su di loro saranno ora eseguite le analisi di rito.

Un atto barbaro e violento come quello occorso, sempre nei giorni scorsi, all’interno della villa comunale di Montescaglioso: bocconi avvelenati indiscriminatamente diffusi in un luogo peraltro molto frequantato e in pieno centro abitato. Il loro numero sarebbe risultato particolarmente elevato. Il caso era stato sollevato in Consiglio Comunale dalla Consigliera Francesca Panico. Si sarebbe trattato di impasti di carne mista a sorta di semini verdi. Il Sindaco Vincenzo Zito aveva allertato la cittadinanza invitandola, tra l’altro, a denunciare eventuali comportamenti sospetti.

Una situazione che poco collima con il lavoro congiunto al canile, finora messo in atto dai volontari. Perchè scagliarsi contro i poveri animali quando ormai da tempo esiste una fattiva collaborazione per limitare il fenomeno del randagismo e promuovere l’adozione dei cani randagi?”

CLICCA QUI per ricevere la NEWSLETTER di GEAPRESS

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati