cina cani II
GEAPRESS – Salvataggio di cani destinati alla macellazione, attualmente in corso nella provincia cinese di Hébĕi. Stante le prime notizie circolate, intorno alle  15.00 di oggi (ora locale) un camion con un centinaio di cani sarebbe stato intercettato nei pressi della città di Qinhuangdao, nella Cina nord orientale. Il mezzo, coperto con un telo nero, è stato fermato lungo una strada di grande comunicazione.

La provincia oggetto di intervento non è tra quelle note per il consumo di carne di cane. Dunque potrebbe supporsi un trasporto finalizzato a rifornire altre aree del paese, dove ancora si consuma questo tipo di carne.

Anche in questo caso gli animalisti, non nuovi a queste azioni, stanno puntando sulla non regolarità del carico. Secondo la legge cinese, i cani, prima di essere macellati, dovrebbero avere trascorso un periodo di quarantena. In questo caso, non solo non sarebbe avvenuto ma uno dei poveri animali, sembra sia stato riconosciuto da una persona accorsa nei luoghi.

Il salvataggio dovrebbe essere ancora in corso, nonostante i disagi creati da una temperatura di molti gradi sottozero. Sul posto anche le autorità di polizia che avrebbero identificato il trasportatore. Nei social network gli animalisti cinesi promettono: non ci fermeremo qui.

La notizia del salvataggio è stata diffusa dall’organizzazione TACN (Together for Animals in China).
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati