camion gatti
GEAPRESS – Sono non meno di un migliaio i gatti trovati all’interno di un camion nella città cinese di Suzhou nella provincia dello Jiangsu.

I mici, stipati in piccole gabbie, sono apparsi in pessime condizioni di salute. Ad intervenire sul posto la locale Stazione di Polizia che ha già deciso  la consegna, sebbene ancora non definitiva, di tutti i gatti agli animalisti accorsi nei luoghi.

I gatti dovevano probabilmente essere destinati alla macellazione, secondo una usanza alimentare purtroppo ancora diffusa in alcure regioni della Cina. Gli animali, però, dovrebbero avere passato un periodo di quarantena oltre che presentare la tracciabilità che evidentemente, in questo caso, non è risultata. Per gli animalisti cinesi, mettere in evidenza la diffusa illegalità di un fenomeno che coinvolge anche moltissimi cani, è una maniera per chiedere il bando totale del commercio di cani e gatti per la macellazione.

L’intervento di Suzhou, è avvenuto questo pomeriggio. Il camion, sotto scorta della Polizia, è stato trasferito in un luogo sicuro dove sta avvenendo la consegna agli animalisti. Secondo questi ultimi, molti mici avrebbero dei collarini. Fatto che fa presuppore il furto di animali di proprietà.

La perdita della proprietà sui mici da parte dei trasportatori, non è però ancora avvenuta, ma gli animalisti si dicono convinti di tale decisione appena verrà dimostrato il trasporto irrogolare.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati