GEAPRESS – Tra i tanti cani da fare adottare, ora c’è anche Hope. Salvata dai volontari di APA – Associazione Protezione Animali di Chioggia che dietro segnalazione si sono precipitati, domenica sera, lungo la statale Romea. Tra le sterpaglie, quasi al bordo della strada, prigioniera di una trappola per le nutrie. Un probabile abbandono, finito in tal maniera. Hope, cagnolina di non oltre cinque mesi di vita, per non meno di quattro giorni è stata lì dentro. Disidratata e nel frattempo avvilita da pulci e zecche. Così ha riferito il Veterinario al quale si sono subito rivolti i volontari di APA.

Ora sta un poco meglio, ed ha iniziato ad alimentarsi sebbene lentamente.

Hope aveva le mucose bianche, la sua vita appesa ad un filo” riferisce a GeaPress Loretta Boscolo di APA “Al momento del ritrovamento pesava meno di dieci chili, ai bordi di una strada del civile Veneto – riferisce indispettita Loretta – Non posso pensare a delle persone che hanno gioito di tanta crudeltà“.

La gabbia, quando è stata trovata, aveva nella parte superiore uno straccio. Qualcuno l’aveva poi legata con un fil di ferro. Gli occhi di Hope, nel frattempo, si erano riempiti di pus. Quattro giorni, sotto il sole cocente, ai bordi della Romea.

Ora sta meglio, grazie ai volontari, che vorrebbero darla in adozione.

Sterilizzazione obbligatoria, precisano. Di queste storie, ne hanno già molte. Di cani, ovviamente, come la cucciolata lanciata fuori da un finestrino di un’auto in corsa ed anch’essa salvata dall’APA. Poi gli imprevisti che aggravano ancora di più un lavoro già molto impegnativo. I polli, ad esempio, almeno una ventina. Recuperati in giro per le campagne. Qualche giorno addietro, ricorda Loretta, si è rovesciato un camion. “Vi risparmio di raccontarvi cosa è successo – conclude Loretta Boscolo – Spero solo che Hope possa andare in adozione e che la sua storia serva ad aprire la coscienza di qualcuno“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: