occhi cane
GEAPRESS – Sarebbe stato infastidito dal latrare del cane del vicino. Questo, stante la prima ricostruzione investigativa, la probabile causa del colpo di arma da fuoco esploso in danno del cane che, a quanto pare, era solito girovagare per le strade del paese.

I Carabinieri della Stazione di San Bartolomeo Val Cavargna hanno così denunciato per maltrattamento di animali un anziano di Cavargna (CO). Sarebbe lui il responsabile di quella fucilata che ha colpito ad una coscia il povero cane.

I fatti sono avvenuti nella mattinata del 23 gennaio. Secondo i Carabinieri, il responsabile del gesto  forse resosi conto di quanto aveva commesso, non è andato oltre. Il cane, visitato da un Veterinario, ha avuto una prognosi di sette giorni.

L’immediato intervento dei Carabinieri, allarmati da quanto successo, ha così posto fine all’accaduto. Il presunto responsabile del gesto sarebbe inoltre risultato privo di porto d’armi. Non avrebbe così potuto portare fuori casa il fucile. Per lui, oltre alla denuncia per maltrattamento di animali, anche quella relativa alla normativa sulle armi. L’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria e di lui si occuperà ora la Procura della Repubblica di Como

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati