foto pit
GEAPRESS – Il corpo di una femmina di Pit bull è stato rinvenuto oggi nel fiume Cavaiola nei pressi di  Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno. A dare l’allarme sono stati i volontari della Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Il recupero si è presentato però molto difficile, tanto da doversi richiede l’intervento dei Vigili del Fuoco.

Prelevato il corpo del povero animale, si è così potuto costatare non era stato imbrigliato. Stante quanto riportato dai volontati della Lega Difesa del Cane, la femmina di Pit bull non sarebbe stata in possesso del microchip.  Il recupero è avvenuto in prossimità del ponte vicino la  via D’Amico.

La Lega Difesa del Cane lancia ora un appello a chi eventualmente in possesso di informazioni.

Il colore del mantello è fulvo e gli arti, tiene a precisare la Lega Difesa del Cane, non erano legati.

I rigraziamenti sono ora rivolti per i Vigili del Fuoco, prontamente intervenuti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati