cane avvelenato II
GEAPRESS – Nuovo spargimento di veleno nella città di Catanzaro. Dopo quanto avvenuto lo scorso ottobre nel quartiere Sant’Antonio (vedi articolo GeaPress ) è ora la volta del quartiere Siano.

Secondo quanto comunicato dall’Associazione Anima Randagia, sono stati finora ritrovati i corpi di due cani. Si tratta di un maschio e di una femmina che si vivevano in una zona che tutt’ora sarebbe a rischio. Secondo gli animalisti, non è ancora bonificata.

Il rischio è pertanto che nei luoghi vi siano ancora esche avvelenate che potrebbero nuocere ad altri cani, anche padronali. L’associazione Anima Randagia consiglia pertanto di tenere gli animali al sicuro e nel caso di passeggiate, portarli in luoghi diversi, tenendoli  comunque al guinzaglio. Non si può infatti escludere che l’avvelenatore non abbia colpito in altre zone.

Lo zona finora individuata come a rischio, è quella compresa tra la scuola, la Chiesa e l’ufficio postale. “ – commenta Anima Randagia – la mano dell’uomo ha colpito ancora”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati