cavallo morto II
GEAPRESS – Un nuovo sviluppo dopo che lo scorso 18 febbraio gli uomini della Polizia Ferroviaria di Catania, sono dovuti intervenire lungo la tratta compresa tra Bicocca e Catania. Come è noto  il macchinista del treno non ha potuto evitare di investire un cavallo che si sarebbe trovato immobile sui binari. Il povero animale è morto a seguito dello scontro mentre, sempre secondo la Polizia di Stato, lo stesso incidente poteva causare il deragliamento del treno mettendo a repentaglio l’incolumità dei passeggeri.

Le pessime condizioni atmosferiche che in quel momento incombevano sulla città hanno reso difficoltoso l’intervento degli agenti della Sezione Polfer Centrale. Gli stessi erano accorsi immediatamente per accertare le cause dell’incidente e verificare che non vi fossero ulteriori pericoli.

In quella stessa sede la Polizia aveva verificato come altri cavalli vagavano sotto la pioggia battente. I poliziotti, con l’ausilio del Reparto di Polizia a Cavallo e di un veterinario, si erano  adoperati per il ricoveraro in un luogo sicuro per poi rintracciare il proprietario.

Una breve indagine ha così permesso di individuare un uomo al quale sarebbero appartenuti i cavalli, ivi compreso quello che ha causato l’incidente ferroviario.  Il soggetto dovrà ora difendersi dall’accusa di disastro colposo ferroviario e maltrattamento di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati