corsa clandestina
GEAPRESS – Un intervento che è andato a colpo sicuro ed appostamenti iniziati alle prime ore dell’alba.

L’ennesima corsa clandestina di cavalli e nuova operazione di repressione  condotta  della Polizia di Stato. E’ successo ieri mattina a Catania quando il personale del Commissariato di P.S. di San Cristoforo, della Squadra Mobile, della Squadra a Cavallo dell’UPGSP, della Polizia Scientifica nonché dai veterinari dell’ASP di Catania coordinati dal Dirigente del predetto Commissariato San Cristoforo, già alle ore 03.30 si era posizionato nella Strada Provinciale 104 nei pressi di Sigonella.

Dopo circa tre ore di attesa, si iniziavano a vedere i primi giovani a bordo di scooter che bonificavano il percorso prescelto. Il tutto doveva essere funzionale ad evitare insidie e incontri con le Forze di Polizia. Il numero di persone che riuscivano così a radunarsi era impressionante. In 1500, tutte disposte lungo la provinciale 104 in attesa del passaggio dei due calessi lanciati in una folle corsa.

L’intervento degli agenti, reso difficile dalla moltitudine di persone contrariate dalla presenza della Polizia impegnata ad inseguire gli organizzatori e i responsabili dell’illecito,  poneva fine al maltrattamento dei due cavalli.

Un altro patimento per due animali utilizzati per soddisfare gli affari lucrosi della criminalità.

Al termine dell’operazione, sono state denunciate quattro persone in concorso tra loro per maltrattamento di animali, sequestrati i due cavalli che sono stati affidati in giudiziale custodia in stalle attrezzate, i calessi e le relative bardature.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati