gatto impallinato
GEAPRESS – Secondo l’ENPA i fatti sarebbero avvenuti e Castelbianco (SV) nell’entroterra albenganese. Qualcuno, riferisce la Protezione Animali, uccide barbaramente i gatti che vivono nelle colonie feline libere della frazione si Veravo.

L’allarme non è solo  dei volontari della Protezione Animali ma anche dell’Amministrazione comunale e dei tantissimi residenti.

A gennaio il primo ritrovamento: un gatto ferito a bastonate in più parti del corpo. Il mese dopo un altro animale morto, a quanto sembra, per la stessa causa. Nei giorni scorsi è poi toccato ad un bel micio nero, che i volontari locali dell’ENPA, guidati da Maria Valle, avevano sterilizzato presso il Servizio Veterinario ASL2. Il gatto riporta ora gravi ferite alla testa ed alle zampe.  Gli animalisti locali lo hanno subito portato dal veterinario albenganese Alberto Brusasco, che  ha estratto numerosi pallini di fucile; la bestiola si è salvata ma è rimasta cieca da un occhio che è si è dovuto asportare.

Funzionari del Comune e Guardie Zoofile volontarie dell’ENPA stanno ora conducendo gli accertamenti e pattugliamenti necessari ad individuare e denuncia l’autore dei maltrattamenti. L’ENPA sottoliena come, grazie alle proteste dell’ENPA e delle altre associazioni presso il governo Renzi, i reati contro gli animali sono stati esclusi da quelli definiti di “particolare tenuità”.

L’appello è ora rivolto a chiunque avesse informazioni utili all’inchiesta. Potranno pervenire al Comune (0182 77006) o alle Guardie Zoofile dell’ENPA (019 824735, savona@enpa.org).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati