sigaretta sul collo
GEAPRESS – Un cane di quartiere, accudito e microchippato. Ieri pomeriggio, però, all’ENPA di Carini è arrivata  una segnalazione che riferiva di un cane in difficoltà.

Sul luogo si sono subito diretti  i volontari guidati da Paride Martorana, responsabile della Protezione Animali locale. In piazzetta Sant’Anna vi era infatti un cane maschio di media taglia con parecchie difficoltà nella deambulazione e probabilmente vittima di un incidente con una macchina. La cosa più sconvolgente, però, è stato constatare come il povero animale fosse diventato oggetto di un incredibile atto di crudeltà. Qualcuno, infatti,  gli aveva spento una sigaretta sul collo. Una evidente bruciatura circolare appariva, infatti, in tutta evidenza.

Il cane randagio regolarmente microchippato come cane di quartiere è stato ricoverato presso il canile sanitario Vaglica di via Gorizia attraverso un intervento congiunto con la Polizia Municipale. Dopo le cure il cane verrà dato in adozione.

L’ENPA, però, è determinata a fare luce sulla vicenda. “Chi ha sbagliato deve pagare – riferisce Paride Martorana a GeaPress – Chiederemo quanto prima la possibilità di un controllo delle telecamere in zona alle autorità”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati