lastre
GEAPRESS – Centrato dal pallino di piombo dopo essere stato investito, oppure investito a causa di quella ferita causata da un colpo di fucile forse ad aria compressa. Di certo il povero gattino di Capua (CE), presenta la frattura del bacino. Così, sull’asfalto di viale Ferrovia, era stato notato da qualcuno che ha poi avvisato Marco Cocco, volontario già noto per i molteplici interventi nei confronti degli animali di strada. Il gattino, riferiva la segnalazione, tentava penosamente di trascinarsi in strada.

Scontato che il gattino Asterix, così è stato chiamato dai volontari, fosse stato investito. Per lui, in assenza di una struttura pubblica, si è subito prospettato il ricovero presso un veterinario della provincia, ovviamente a spese dei volontari. Il mancato miglioramento ha però imposto  una scelta ancora più impegnativa. Il gattino, infatti, è stato trasportato in una clinica veterinaria specializzata della Liguria. Un team veterinario che ha già curato altri sfortunati quattro zampe di Capua, come il gattino “Budino”, investito ed ora quasi completamente guarito.

E’ proprio in Liguria che viene accertato il risvolto ancora inedito. Asterix, infatti, oltre alla frattura del bacino, presenta in  corpo un pallino di piombo. Impossibile stabilire con certezza se il gattino è stato colpito prima o dopo l’investimento. Di certo andava fatto un altro tipo di intervento ed Asterix, probabilmente, rimarrà menomato da questa esperienza. Attualmente è ancora in cura.

Marco Cocco, però, vuole lo stesso impegnarsi per l’adozione oltre al fatto che per quanto successo in strada denuncerà il tutto all’autorità competente. “Asterix – riferisce Marco Cocco a GeaPress – andrà ad aggiungersi alla lista purtroppo lunga di episodi di violenza nei confronti degli animali nella città di Capua dove sia i pochi volontari, sia i poveri animali, sono sempre più soli. Ad ogni modo – ha concluso il volontario – sono molto contento che il gattino sia ora in ottime mani, seguito da dottori che sono degli angeli“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati