GEAPRESS – Due storie incredibili ma per motivi molto diversi. La prima, a lieto fine, è occorsa nel mare tra Varezze e Celle Ligure, in provincia di Savona. Un capriolo è stato visto prima nella passeggiate a mare, poi in spiaggia ed infine, probabilmente spaventato dalla persone che cercavano di fermarlo, si è gettato in acqua. A recuperarlo è intervenuta una motovedetta della Guardia Costiera che lo ha poi portato in un centro di recupero.

Ben più grave, invece, quanto occorso a Voltri (GE) nella foce del fiume Leina. Un fenicottero è stato finito a sassate da un ragazzino di tredici anni. Riconosciuto e fermato da alcuni passanti, il ragazzo che si era accanito sul povero animale, si è giustificato dicendo che non l’aveva fatto apposta. Stante quanto riferito dal quotidiano online Genova Oggi Notizie, il fenicottero sarebbe morto, mentre il ragazzino, sebbene riconosciuto, non sarebbe ancora stato denunciato. Atto che nel caso, considerata l’età, ricadrebbe sui genitori. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).