polizia di stato II
GEAPRESS – Avevano subìto uno “smaltimento” ecologico, i sette cuccioli di cane che mani crudeli aveva eliminato all’interno dei cassonetti della raccolta differenziata di Capo D’Orlando, in provincia di Messina.

Chi aveva deciso una tale forma di abbandono  non si era fatto scrupolo di chiuderli per bene all’interno di un sacchetto di plastica. Sarebbero morti soffocati se i loro guaiti non venivano notati da un cittadino  ha provveduto ad avvisare la Polizia di Stato.

Gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Capo d’Orlando sono così accorsi in via Consolare Antica dove, proprio nei cassetti della raccolta differenziata, sono stati salvati  i sette cagnolini. Una signora del luogo si è offerta di accudire i piccoli animali per la notte, mentre l’adozione sarà curata dopo l’affidamento ai competenti uffici comunali.

In questi giorni, dalla Sicilia come da altre Regioni ove grave è il fenomeno del randagismo, giungono diverse segnalazioni di cuccioli di cane abbandonati a volte direttamente nell’immondizia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati