GEAPRESS – Sono bianchi come la neve. Li avevano gettati nel cassonetto dell’immondizia alla periferia di Bojano, in provincia di Campobasso, forse venerdì mattina. Compiuto il misfatto, hanno poi chiuso il coperchio, con il chiaro intento di uccidere i due cuccioli di cane di circa due mesi di vita.

Poi un cittadino si è accorto dei guaiti ed ha chiamato il Corpo Forestale arrivato nei luoghi con una pattuglia del Comando Stazione di Bojano. Aperto il contenitore l’incredibile scoperta. Tra i sacchetti dell’immondizia casalinga e i resti di un fruttivendolo anche due cuccioli tipo pastore abruzzese. Appena hanno visto aprire il coperchio si sono subito diretti verso i Forestali.

I cani pastore, tipo pastore abruzzese, sono molto diffusi tra gli allevatori, e probabilmente i due cuccioli rappresentano un ingombro di troppo di cui sbarazzarsi. Ora i due cuccioli sono presso la Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Bojano e stanno movimentando non poco la giornata dei Forestali. Sebbene sia stato allertato il Corpo di Polizia Municipale e i Servizi veterinari, i cani sono ancora con loro. Speriamo, allora, che vengano facilmente adottati.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: