cane traino cl
GEAPRESS – I fatti sono avvenuti ieri sera nella immediata periferia di Caltanissetta. Una strada trafficata nei pressi di una zona commerciale ove è stata  subito notata una macchina trainare, legato ad un corda, il grosso cane tipo maremmano.

La segnalazione arriva così alle Guardie Zoofile dell’OIPA, molto note in città per la loro attività.  In meno di cinque minuti sono sul posto ma trovano solo il cane, agonizzante.

“Era ancora in vita  – riferisce a GeaPress Fabio Calì, coordinatore delle Guardie Zoofile dell’OIPA – Non abbiamo avuto neanche il tempo di predisporre il trasporto dal Veterinario. Il cane è morto tra le nostre braccia”. Le Guardie hanno già avviato le indagini. Qualche indizio sembra  essere stato raccolto, ma la zona era molto buia, anche se trafficata. Le verifiche proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Il cane, dell’età presunta di circa tre anni, era un probabile incrocio di maremmano. Da un primo esame del corpo non sembrano apparire segni di malattia o altri traumi che potrebbero fare presupporre un allontanamento, per quanto tremendo, del povero animale. Le ferite visibili, infatti, erano solo quelle tipiche da trascinamento. L’animale risultava legato ad una corda per le zampe anteriori.

Non riesco ad immaginare come si sia potuto mettere in atto un comportamento di tal genere – aggiunge il Coordinatore delle Guardie OIPA – Le indagini saranno serrate. Voglio comunque ribadire, al fine di evitare nuovi episodi di tal genere, che nel caso di impossibilità a tenere un cane, ci si deve rivolgere al Comune ed insistere per attivare tutte quelle procedure che la legge prevede“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati