GEAPRESS – Per ora è salva, grazie all’intervento della LIDA di Caltanissetta, ma quello che le hanno fatto è indicibile. Il suo destino era morire vicino l’immondizia, e così non solo inscatolata ma anche pigiata in quella che evidentemente doveva essere la sua piccola bara. Il referto del veterinario, inoltre, è una sfilza di malattie, dal sangue agli occhi. In più la paralisi e l’ipotermina. In pratica, immobilizzata, ha pure rischiato di morire di freddo. Alla cucciola non era stato destinato neanche uno scatolo appena più grande di lei.

Poi i volontari della LIDA di Caltanissetta, rispondendo ad una segnalazione dei cittadini, l’hanno rinvenuta proprio accanto ad un contenitore dell’immondizia. Orami allo stremo delle forze è stata trasportata dal veterinario che proprio oggi ha concluso l’ospedalizzazione dell’animale. Consegnato ad una volontaria dell’Associazione animalista, sta ora riprendendo pian piano a muoversi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

Vedi fotogallery: