GEAPRESS – Sconcertante scoperta quella fatta dai volontari dell’ANPANA di Catania, guidati dal Commissario Straordinario Provinciale Fabrizio Pantano. I fatti sono occorsi nel territorio comunale di Caltagirone, in prossimità della Casa circondariale di Contrada Noce. I volontari dell’ANPANA durante un controllo del territorio notavano, infatti, una grossa scatola in cartone. Considerati i numerosi precedenti, si è subito temuto sul contenuto. Cuccioli abbandonati,  ma la realtà sarà ancora più dura. La scatola contiene quattro cuccioli di poche settimane ormai privi di vita.

Il controllo, però, riserverà ancora un’altra macabra sorpresa. Ad appena 300 metri di distanza, i volontari trovano un cane, o quel che ne resta, appeso alla recinzione di una azienda vinicola. Lo sconcerto è tanto. Subito avvisate  le Autorità locali per la denuncia di rito. La speranza è ora di potere  risalire agli autori, dal momento che nella zona sono presenti diverse telecamere.

I macabri ritrovamenti del nuovo anno vanno ad aggiungersi, come sottolinea il Commissario Straordinario dalla Sezione ANPANA di Catania, a circa una trentina di altri casi simili avvenuti nel 2012. La preoccupazione generale è che si stia verificando una recrudescenza degli abbandoni causa anche le aumentate difficoltà economiche della popolazione; a questo però va aggiunta la gratuita cattiveria nei confronti dei più deboli, cani e gatti in primis.

I nostri operatori si sono resi totalmente disponibili a portare avanti le indagini su questi raccapriccianti ritrovamenti, che condanniamo sia come Associazione Protezionistica per gli Animali che come civili cittadini” commenta Vincenzo D’Adamo, Vice Comandante Nazionale del Corpo Guardie Ecozoofile dell’ANPANA “Le nostre guardie ecozoofile hanno una preparazione specifica che può essere di valido supporto alle Autorità Locali, già molto impegnate sul fronte di reati ai danni di cose e persone. La sinergia e la collaborazione sono elementi fondamentali per poter identificare i responsabili di quanto accaduto”.

Nei prossimi giorni i dirigenti locali dell’ANPANA. incontreranno le amministrazioni di zona per concordare un’azione capillare, in collaborazione con Enti pubblici e privati nonché di concerto con altre associazioni presenti sul territorio calatino, al fine di monitorare la situazione e prevenire, ove possibile, ulteriori abbandoni e crudeltà. Una delle proposte avanzate è quella di intensificare i controlli sul territorio, con l’ausilio di telecamere posizionate in punti strategici della città di Caltagirone.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: