GEAPRESS – Maiali tagliati, bruciati, centrati da colpi d’arma da fuoco. Il tutto nei pressi di Alpine nell’entroterra di San Diego, in California. Gli abitanti della zona non lo sapevano, salvo che quell’area agricola era già stata multata, nel recente passato, a seguito di esercitazioni di gruppi paramilitari. Una sorta di ranch, di proprietà privata, che di agricolo aveva ben poco. Poi, lo scorso mese di febbraio, l’elicottero di una tv americana ha sorvolato la zona. I filmati mostrano giovani uomini, in abbigliamento leggero color sabbia,che in fretta e in furia cercano di far scomparire i resti di una esercitazione. In terra le macchie di sangue. Dentro i sacchi, i maiali. Sarebbero stati anestetizzati e messi a disposizione per esercitazioni di medici militari da inviare, a quanto pare, in Afghanistan. I maiali, devono così servire da manichini (veri e vivi) da ricucire, amputare, steccare ed infine, eutanasiare. Il proprietario non vede nulla di male. In fin dei conti, dice, è come allevarli per mangiarli. Anzi, dice qualcuno, servono per i nostri militari in missione all’estero.

Chi invece non è d’accordo sono gli animalisti di Peta e i residenti. I primi accusano chi ha organizzato tali esercitazioni di mettere in scena uno spettacolo barbaro e crudele. Per le esercitazioni dei medici militari ci sono i manichini appositamente costruiti per simulare perfettamente gravi ferite traumatiche. I residenti, invece, nulla sapevano di quanto stava accadendo dietro casa. Anzi nessuna autorizzazione specifica era stata fornita.

Nel passato, oltre ad essere multata, la struttura era stata chiusa sempre a causa dei mancati permessi. Il proprietario aveva prima negato, poi ammesso che venivano eseguiti semplici esercizi di tiro, infine addestramenti per la polizia locale ed esercitazione paramilitari. Ora i militari (quelli veri) che dovranno andare a recuperare soldati gravemente feriti. Speriamo non si confondano, considerato il livello di “manichino” vivente che gli è stato fornito. Almeno un abuso, se non per le crudeltà contro gli animali, in quel ranch, a sentire i residenti, ci sarebbe. Ovvero nulla era stato autorizzato. Abusivo, insomma, ma con i militari e i maiali veri.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati