GEAPRESS – Un mercato del tutto illecito, alimentato ogni settimana con decine di cuccioli di cane importati dall’est Europa. Questo il risultato delle indagini appena concluse dalle Guardie Ecozoofile dell’ANPANA. Un consistente traffico di poveri animali importati senza la necessaria documentazione sanitaria, e con passaporti non registrati. I fatti sono avvenuti a Bedizzole (BS) e alla soluzione del caso hanno collaborato i Carabinieri del locale Comando Stazione che hanno provveduto, tra l’altro, ad identificare la persona poi denunciata. Si tratta di un cittadino straniero che importava golden retriver, maltesi, yorkshire, e beagle.

Si tratta di cuccioli di età massima pari a otto settimane di vita, ben al di sotto, dunque, dei tre mesi oltre i quali la legge consente l’importazione, se in possesso della necessaria documentazione.

Tutti gli animali rinvenuti nel corso dell’operazione delle Guardie ANPANA di Brescia, venivano così sottoposti a sequestro, mentre il cittadino straniero veniva denunciato per traffico illecito di animali da compagnia. Secondo l’ANPANA il giro di soldi alimentato da tali commerci, è molto elevato. Particolari, poi, alcune modalità che dovrebbero fare insospettire l’acquirente. La consegna degli animali, spiegano dall’ANPANA, avviene sovente in caselli autostradali mentre la stessa documentazione presentata dovrebbe essere utile a capire il raggiro. Ad esempio passaporti privi del foglio di iscrizione all’anagrafe canina. Impossibile, poi, sapere qualcosa sui genitori dei cuccioli, ad esempio chiedendo di poterli visionari. Tutte incongruenze che dovrebbero insospettire l’acquirente e metterlo in allarme.

Il consiglio che l’ANPANA rivolge ad un futuro possessore di cane è ovviamente quello di mettere in atto una operazione meritoria adottando il cagnetto in un rifugio. Se proprio si dovesse decidere di acquistarlo, andrebbero però valutate tutte le precauzioni del caso, come quelle messe in evidenza dalle stesse Guardie Ecozoofile.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati