alano II
GEAPRESS – Dopo l’Husky che sarebbe stato sedato e costretto a subire rapporti sessuali con più uomini a San polo, quartiere di Brescia (vedi articolo GeaPress)  un altro cane, questa volta un incrocio, sarebbe stato protagonista di  violenza. Lo afferma il PPA, Partito Protezione Animali, che ricorda un’altro fatto di cronaca che, sempre nella città lombarda, vide protagonista un cane mastino, una donna e un trans.

Uno spaccato squallido di perversioni sessuali sul quale grava ora la denuncia degli animalisti che hanno pure diffuso un link di You Tube dove, proprio a Brescia vengono raccolte le confessioni di una donna che racconta di avere avuto un rapporto completo con un cane alano e non disdegnerebbe neanche un cavallo.

Il link abbiamo deciso di non pubblicarlo ma le confessioni della “signorina”, così come riportato nella nota del  PPA, sono realmente pubblicate su You Tube.

La donna, che sembra nominarsi con una sorta di nome d’arte, afferma di sapere dell’illegalità della cosa, anche se l’intervistatore appare perplesso su una specifica disposizione di legge. La confessione degrada pure sui consigli per ottenere “le grazie dell’animale”. A suo avviso molto appagante tanto da sottolineare anche la difficoltà ad avere rapporti avuto rapporti sessuali con le persone.

Il PPA si rivolge agli amministratori di You Tube chiedendo di rimuovere immediatamente il video. “A tutti – riporta la nota del Partito Protezione Animali – sottolineiamo che coloro che si accoppiano con animali di ogni tipo, ovvero con creature innocenti, non hanno alcuna moralità; questo secondo noi non li rende in grado di discernere che cosa sia giusto e che cosa non lo sia“. Il pericolo, sempre secondo il PPA, è che possano essere coinvolte altre categorie.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati