cane ucciso
GEAPRESS – Si sono subito avviate le indagini in  merito alla notizia diffusa in esclusiva dal quotidiano Brescia Oggi, sul barbaro bastonamento di un cane e successiva uccisione vicino al passo Crocedomini nella alture di Breno (BS).

I Carabinieri del Comando Stazione di Breno, appena appresa la notizia dalle pagine del quotidiano, hanno subito avviato le indagini. Il reato, sottolineano gli inquirenti, è procedibile d’ufficio. La soluzione del caso potrebbe non essere lontana.

Nessuna denuncia era stata presentata ai Carabinieri ed è stata proprio la lettura del giornale ad avviare le indagini.

Stante quanto riportato da Brescia Oggi, una lunga sequenza fotografica avrebbe documentato un primo bastonamento, seguito da calci e pietrate dopo l’arrivo di altri due uomini. Infine, con l’animale agonizzante in terra, il colpo di pietra in testa. L’aspetto ancor più inquietante è la presenza di quello che sembra essere un minore. Avrebbe infatti assistito alla scena.

Le indagini, avviate anche dal Corpo Forestale dello Stato, potrebbero a breve portare a delle novità.

Dall’articolo del quotidiano sembra affacciarsi l’ipotesi che la tremenda uccisione del cane, sia avvenuta nell’ambiente dei mandriani. Ignote le motivazioni del gesto.

Il reato al vaglio dei Carabinieri è il 544/bis del Codice Penale, uccisione di animali.

Le fotografie, stante quanto riportato da Brescia Oggi, sono state fatte pervenire in forma anonima al giornale. Già stamani, circolavano diffusamente in ambiente animalista.

VEDI AGGIORNAMENTO – DENUNCIATE DUE PERSONE

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati